I colori del vino: Bianco

I colori del vino: Bianco I colori del vino: Bianco

data

Iniziamo il percorso dei colori del vino.

Il colore è l’aspetto più evidente del vino.

 

Spesso è determinante per conquistare il degustatore.
E’ l’elemento più importante dell’esame visivo, perché dietro al colore si nascondono alcune caratteristiche del vino ed è possibile prevederne altre, che potranno essere verificati e confermati durante gli esami olfattivo e gusto-olfattivo.

Oltre alla tonalità anche l’intensità ci da delle indicazioni: Solitamente, maggiore è l’intensità, più ricchi sono i profumi e la struttura del vino.

 

Iniziamo con i bianchi.

 

 

Bianco Carta Ci troviamo davanti a un vino molto giovane, vinificato in tino.
  Giallo Paglierino Vino giovane o molto giovane. Vinificato e maturato in tino
  Giallo Dorato Vino maturo o di grande struttura. Maturato in legno.
  Giallo Ambrato Vino di lungo invecchiamento. Passito oppure vino ossidato.

 

 

 

Scopri la nostra proposta di vini bianchi

 

 

 

Iniziamo il percorso dei colori del vino.

Il colore è l’aspetto più evidente del vino.

 

Spesso è determinante per conquistare il degustatore.
E’ l’elemento più importante dell’esame visivo, perché dietro al colore si nascondono alcune caratteristiche del vino ed è possibile prevederne altre, che potranno essere verificati e confermati durante gli esami olfattivo e gusto-olfattivo.

Oltre alla tonalità anche l’intensità ci da delle indicazioni: Solitamente, maggiore è l’intensità, più ricchi sono i profumi e la struttura del vino.

 

Iniziamo con i bianchi.

 

 

Bianco Carta Ci troviamo davanti a un vino molto giovane, vinificato in tino.
  Giallo Paglierino Vino giovane o molto giovane. Vinificato e maturato in tino
  Giallo Dorato Vino maturo o di grande struttura. Maturato in legno.
  Giallo Ambrato Vino di lungo invecchiamento. Passito oppure vino ossidato.

 

 

 

Scopri la nostra proposta di vini bianchi

 

 

 

Ti sei registrato correttamente!
La mail è stata registrata